Dove siamo

Autotrasporti Ercole Società Cooperativa

Via Nazionale 11
96010 Palazzolo Acreide

(Siracusa) Italy

Tel. +39 (0)931 882377 (4 Linee R.A.)

Tel. +39 (0)931 318688

Fax +39 (0)931 875864

mobile: +393355780525

skype name: coopercole

E-mail info@autotrasportiercole.it

Certificazione di Qualità

La società ha Implementato un Sistema di Gestione della Qualità certificato dal 2002.

Sistema di Gestione della Qualità certificata UNI EN ISO 9001:2008

Download
Politica della Qualità_ ed 03.pdf
Documento Adobe Acrobat [24.2 KB]
Privacy Policy

Novità Normativa Costi Minimi

In data 4 settembre 2014 la Corte di Giustizia UE si è pronunciata in ordine alla legittimità della normativa sui cd. “Costi minimi di Sicurezza” sancendone la non compatibilità con la normativa europea.

La sentenza della Corte di Giustizia era attesa con impazienza da parte di tutti i soggetti coinvolti nella catena logistica, in quanto si riteneva che il provvedimento avrebbe portato finalmente chiarezza con riferimento all’annosa questione dei costi minimi, ovviamente la committenza sperava che la norma fosse “cassata” dalla Corte mentre le piccole aziende propendevano per il mantenimento dello status quo.

La pronuncia della Corte, si può così sintetizzare:

L’elaborazione di costi minimi per i servizi di autotrasporto ad opera di organi che siano espressione delle categorie interessate è sicuramente contraria ai principi comunitari in tema di libera concorrenza;

Anche qualora i costi minimi siano elaborati da organismi pubblici:

a) i costi minimi costituiscono veri e propri prezzi;

b) in quanto tali, i costi minimi limitano la concorrenza;

c) i costi minimi non costituiscono idoneo presidio della sicurezza della circolazione stradale.

Si apre quindi una fase di ulteriore incertezza favorita dalla totale assenza del governo che a seguito della decisione non ha ritenuto di dover intervenire. Inoltre la stessa pronuncia della Corte di Giustizia EU contiene in ogni caso affermazioni e conclusioni che potranno indurre i Tribunali ad una diversa valutazione della normativa in materia di costi minimi, in attesa che anche la Corte Costituzionale si pronunci sulle questioni che le sono state sottoposte.

La sentenza della Corte, peraltroavendo espressamente affermato che i costi minimi in realtà costituiscono ad ogni effetto prezzo dei servizi di trasporto, chiarisce che: sono abrogate le seguenti restrizioni disposte dalle norme vigenti … l’imposizione di prezzi minimi o commissioni per la fornitura di beni o servizi”.

Si può quindi affermare pacificamente alla luce della recente pronuncia della Corte di Giustizia, che la normativa in materia di costi minimi sia stata definitivamente abrogata.

Sarebbe in ogni caso auspicabile un intervento del legislatore che, prendendo atto dei principi chiaramente espressi dalla Corte di Giustizia e di quanto altrettanto chiaramente enunciato dalla Commissione europea, ponesse fine alla situazione di incertezza che si è venuta, da ormai troppo lungo tempo, a creare, abrogando esplicitamente l’articolo 83 bis.